Oggi sempre più clienti richiedono interventi di ristrutturazione per migliorare l’efficienza energetica di case ed edifici.

La ristrutturazione dei fabbricati non si limita a semplici lavori di ammodernamento, che influiscono soltanto sull’estetica del fabbricato stesso, ma puntano a una totale riqualificazione che consenta:

  • una diminuzione dei consumi energetici
  • un’ottimizzazione delle risorse
  • una riduzione dell’inquinamento
  • un aumento del comfort abitativo

Interventi di riqualificazione energetica di fabbricati


Cosa sono in realtà i lavori di ristrutturazione di case ed edifici per il risanamento energetico?


La nostra azienda, dopo una consulenza iniziale e un sopralluogo, ti invia la pianificazione dei lavori da eseguire, che comprendono:

  • Interventi per l’isolamento termico: si passa da lavori di coibentazione di muri e sottotetti alla sostituzione di infissi e serramenti, di pavimenti e coperture.
  • Installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica.
  • Installazione di impianti solari termodinamici per l’acqua sanitaria e l’impianto di riscaldamento.
  • Installazione di impianti di climatizzazione (caldaie) e scaldacqua.

Un edificio a risparmio energetico – appartamento, casa rurale, ufficio, azienda – può contenere le spese di riscaldamento e di raffreddamento, le spese di luce e gas, e riduce sensibilmente l’emissione di CO2 nell’atmosfera.

Come si svolgono le ristrutturazioni dei fabbricati


Ristrutturare un fabbricato per la riqualificazione energetica è un complesso di lavori che coinvolge ogni componente dell’edificio. Questi sono i passi che seguiamo in Rhalp Ner Bau:

  • Consulenza e sopralluogo iniziali per capire l’entità dei lavori di ristrutturazione da eseguire.
  • Individuazione della Classe energetica del fabbricato: le classi, dalla più alta (quindi con consumi e costi minori) alla più bassa (consumi energetici e costi maggiori) sono A4, A3, A2, A1, B, C, D, E, F, G. Con una serie di interventi è possibile passare da una classe energetica all’altra (per esempio dalla Classe B alla A1).
  • Analisi dell’edificio e delle sue caratteristiche: conoscere i vari ambienti, capire quali interventi eseguire per ognuno per portarli a un efficientamento energetico.
  • Progettazione del risanamento energetico e preventivo dei costi.